Borsette di feltro

Borsette di feltro

Welcome on board!

Benvenuti! :) adoro il country stile, i vecchi cottage inglesi e cucire di tutto un po' dilettandomi soprattutto nel quilt e nel patchwork. Nel mio sito siete i benvenuti, per trovare pace o ispirazione. Se vi piace quello che faccio o volete qualche informazione scrivetemi all'indirizzo e-mail:

ilpatchworkdipenny@gmail.com

martedì 24 dicembre 2013

Merry Christmas!

Incredibile, essersi resa conto di essere al centesimo post del proprio blog proprio il giorno della vigilia di Natale!!!! :)
Scusate ancora se in questi giorni ho scritto poco, ma ero stracolma di ordini da finire e dovevo contemporaneamente prepararmi a tutti i mercatini a cui ho partecipato.
Questo Natale è stato ricchissimo dal punto di vista creativo ed umano.
Quindi sono profondamente grata a tutti voi che avete la passione del cucito creativo e del patchwork e che sbirciate le mie ultime creazioni e che passate a trovarmi ai mercatini nonostante l'umidità e il freddo.:)
Oggi la tavola per la Vigilia è pronta!
Pingu, pupazzo di neve, gingerbread (tutti modelli Tilda) e i cuoricini natalizi riempono di colore e fanno da allegra compagnia agli gnomi svedesi ( non è carina la nuova tovaglia?Questa l'ho comprata già fatta! Evviva! :)..)
Quindi non mi resta che augurarvi uno splendido Natale da trascorrere il più serenamente possibile.
Tanti auguroni!






















Is unbelievable, i realize that this post is the hundred one! 
So it's really funny that it is the post of the Eve, isn't t?
I'm very sorry i had not written so much these days and during the month of december.
I was full of order(lucky!) and full of things to do and prepare for the hand made market.
So thank to all of you who come to visit me in these times and look into my little blog, looking for some creative inspiration.Thanks a lot because of you I go on believing in my hobby.
Today i show you the Eve's table.All is ready to celebrate! 
Pingu, snow man, ginger bread(all tilda's patterns) are ready with the svedish gnomes ( is the tablecloth gorgeous? i've found it already done! clap clap! :)..)
So i wish a very merry Christmas, have it healthy and peaceful!
Buon Natale!


lunedì 16 dicembre 2013

Christmas Passion

Avete presente una serata accanto al caminetto, distesi in pace a leggere un libro, facendosi scaldare da un fuoco tiepido  mentre le luci dell'albero appena addobbato illuminano la stanza? 
Ecco ho in mente questa immagine da qualche settimana, anelo infatti ad un momento no stress come questo.
E la buona notizia, a nove giorni dal Natale è che forse lo vedo avvicinarsi....;) 
Sabato ho terminato questa coperta, ideata per una bimba, ma, me ne son resa conto poi, perfetta anche per un divano.Sarà che penso solo a quello! ;)
Decorativa, ma anche essenziale quando cala la palpebra, i dialoghi degli attori sfumano in sottofondo e un brivido corre lungo la schiena. Zac, la copertina è d'uopo.Ed eccola qui, stoffa stampata patchwork, che ho trapuntato con dei cuori in rilievo.
A parte i tre centrali, gli altri, più piccoli non ho voluti farli perfetti, li ho posizionati un po' di qua e un po' di là  non a dare un senso di simmetria, di precisione o di manierismo, ma così, dove la stoffa mi chiamava.
Solo  creatività.No limits, no ordini, no imposizioni, nessuna regola.:)
Ok, sono pronta per cucire il patchwork effetto rovescio!
Avete presente? quella tecnica per cui si vedono tutte le cuciture, molto shabby, molto effetto usato, mi piace, potrebbe diventare una delle mie prossime idee!
Intanto corro a cucire ancora, gli ultimi ordini prima di mollare tutto e di dedicarmi finalmente alla mia casa, alla mia famiglia....e al nostro Natale!
Alla Prossima! 



















venerdì 6 dicembre 2013

The new Andito

La parola Andito è decisamente triestina.E' singolare, maschile et significa androne, corridoio.Nel caso specifico vuole indicare quel luogo nicchia ove si ripongono i soprabiti degli ospiti.Avete presente?Originariamente il loco era semplicemente oRendo. Non ho foto di com'era prima, anche se per il gusto dell'orrido un giorno ho provato a fotografare, ma credo che il mio inconscio abbia sepolto la foto da qualche parte..... immaginate un armadio in formica color marrone che più marrone non si può che occupava tutto lo spazio, che già di per sé è bello esiguo, con un effetto claustrofobico non indifferente.
Dal punto di vista estetico si poteva solo scegliere di mettersi quattro fette di prosciutto cotto tagliato a mano (o della cotenna) sugli occhi e cercare disperatamente di varcare la soglia il prima possibile.
Insomma, non so se ho reso l'idea; non ci piaceva per niente! :)
Che fare quindi? Avevamo già eliminato anni fa l'"armerone", ma non eravamo mai convinti del risultato.
Un mesetto fa  il maritino mi si presenta armato di pennello e tanta buona volontà,e... trasforma tutto!
Il grigio sul muro, inventato su due piedi con rimasugli di vernice che avanzavano, ci è piaciuto un sacco.
Soprattutto in contrasto con le perline di legno, che, una volta sbiancate, hanno dato un effetto molto shabby. Abbiamo fissato al muro due appendiabiti Ikea cui abbiamo aggiunto sopra dei fermaporta di iuta grezzo, fatti ancora quest'estate.Sotto abbiamo appeso una shopping bag con i gufetti, e sul muro, al centro, abbiamo messo un quadretto in stoffa che avevo fatto anni fa ( mi spiace per le foto, ma con il riflesso non veniva bene il dettaglio).Infine, abbiamo aggiunto qualche accessorio per dare un tocco di colore (la foglia è di legno, ed è stata fatta dal babbo, la lanterna invece è Ikea).
Il cuscino è un esperimento patchworkoso di qualche tempo fa, e la cassapanca il risultato di una trasformazione dal marrone profondo al grigio chiaro, passando per un paio di mani di cementite...;)..)
Alla fine ci siamo proprio beati del risultato finale, finalmente luce, finalmente spazio.
Soddisfatti e contenti ci siamo detti che il pavimento andrà cambiato ma nel frattempo siamo decisamente pronti a rivoluzionare un'altra parte della casa!!! 
Alla prossima!!!
:)


























giovedì 28 novembre 2013

A Tavola!

Immersa tra i fili, gli scapoli e le stoffe, oggi mi appresto a mostrarvi qualcosina -di tutto quel po' po' di roba-che mi sto accingendo a preparare per Natale.
Un po' per i mercatini, un po' per esaudire le varie richieste, son che cucio e taglio come un topino di Cenerentola ed eccovi le ultime creazioni.
Di queste tovagliette mi piace un sacco l'accostamento rosso-cacao e le immagini che raffigurano queste cioccolate calde, questi biscottini appena sfornati, questi bastoncini bianchi e rossi pronti per esser divorati dai bimbi.Non sono graziose? 
Mi ricordano non solo unicamente il periodo natalizio, ma tutto quello invernale, quando si sta tutti rintanati in casa alla faccia di Attila o chi per lui ;) E infatti di tovagliette ne ho cucite delle altre, con delle casette molto americanine e ninine, tutte addobbate a festa.
L'ultimo pannello l'ho cucito e ricamato a mano e ogni sera prima di andare a nanna lo uso come spunto per raccontare una favola diversa, una per ogni casa ...di certo non me lo sarei mai immaginato, mmmm che la creatività si alimenti di creatività e che la catena sia infinita? ;) 
Ebbhè forse sono un po' troppo filosofica per esser un topino di Cenerentola!!! :)


 A prestissimo!
























domenica 17 novembre 2013

Nonna Lana

Oggi vi racconto una bella storia, la storia di nonna Lana (che sarebbe la mia mamma) che fin da giovinetta ama sferruzzare di tutto un po'.Figlia di una sarta, evidentemente aveva voglia di "diversificare" e così si è data alla maglia regalandoci anni di questa passione semplicemente meravigliosa, oltre che incredibilmente utile e calda! ;) 
E' da qualche stagione che Nonna Lana  sferruzza per le nipotine 
(Qui, Quo, Qua versione femminile...) bellissimi maglioncini, gilet  completi pantalone, e con qualche avanzo di gomitolo di lana l'altro giorno mi ha sorpreso con delle bellissime creazioni.
Che ne dici? Mi ha detto, ti potrebbero piacere per farne dei cuscini? Come resistere ad una tentazione del genere? 
E così sono nati tre cuscini,ehi io li ho solo cuciti!;)
Li ho voluti  tutti e tre stile natalizio e visto che sono assolutamente incapace di ricamare sulla lana (alcune volte son così pigra....;)..) ho obbligato la maman a scrivere "Noel";"Christmas" mi ha stufato, "Natale" era più lungo, ho fatto la scelta più romantica e più pratica ! ;)
Eccoveli qua, immortalati mentre Penny mordicchia un bel legnetto scovato sotto la panchina...per fortuna lei non è un gatto, altrimenti chissà che fine facevano quei gomitoli...;)
A bien Tot!