Borsette di feltro

Borsette di feltro

Welcome on board!

Benvenuti! :) adoro il country stile, i vecchi cottage inglesi e cucire di tutto un po' dilettandomi soprattutto nel quilt e nel patchwork. Nel mio sito siete i benvenuti, per trovare pace o ispirazione. Se vi piace quello che faccio o volete qualche informazione scrivetemi all'indirizzo e-mail:

ilpatchworkdipenny@gmail.com

domenica 30 marzo 2014

At the garden (metamorfosi di una tenda Ikea...)

Avete presente quando,colti dall'entusiasmo più sfrenato, fate un acquisto che poi si rivelerà immancabilmente sbagliato?
 A me è successo.Dopo esser rimasta folgorata all'ikea, ho deciso che quella tenda era perfetta per noi, ma, rientrata a casa, ahimè mi son dovuta accorgere, che -ohibò-la misura era sbagliata ( sì lo so che dovrei misurare tutto prima ma me ne dimentico) e che -ri ohibò-la tinta c'entrava con il resto dell'arredamento come un pugno nell'occhio (com'è che sono andata in panne e mi sono dimenticata il colore del nostro copriletto? ;))
Non mi sono persa d'animo.Una tenda in fondo è una stoffa come un'altra, senza lasciarla marcire in un armadio in attesa di cambiare l'arredamento (dubito...) ho deciso di prendere le forbici e darmi da fare.
L'ho guardata intensamente e ho pensato a cosa potesse evocarmi (ehi non è così difficile, ci sono degli insetti, delle radici, ehi potevo farcela..! ;)) mumble muble..e poi il destino ci ha messo lo zampino facendomi partecipare come espositrice hobby a "Borgo in fiore" di Clauiano (info a lato) 
Così, pensando a cosa avrei potuto cucire che si riferisse ai fiori e al giardino,ecco il risultato: 
Due pannelli portatutto, un runner, un centrotavola, tre cuscini e una borsetta!
La juta rende country, la stoffa grigia a quadretti dona luce, il retro dei cuscini con la stampa a "scritto a mano" (sempre Ikea) dà un senso retrò così francese...sono contenta :) e voi cosa ne pensate?
Domenica vi aspetto tutti a Clauiano, allora!

p.s.
La borsetta ve la mostro al prossimo post, restate sintonizzati! ;)



























mercoledì 26 marzo 2014

Caffè in giardino

Una cosa che adoro, e ormai penso di averlo fatto capire più e più volte,  sono le tovagliette all'americana.
Le ho scoperte in Irlanda tanti anni fa e ne ho subito apprezzato la praticità estrema e la versatilità.
Pensare di poter mangiare su un rettangolo di stoffa da poter cambiare a seconda dell'umore va proprio a braccetto con la mia volubilità e la mia voglia di patchwork!
Ne produco tantissime, un po' in serie, di solito la domenica pomeriggio.Recupero dei pannelli, ritaglio le figure che mi piacciono di più, aggiungo stoffa coordinata ( ma in questo caso non l'ho fatto) et voilà.
Semplici, carinissime di grande effetto anche per una cena importante, se il soggetto è "en pendant" con il resto della tavola e, perché no, anche con la tovaglia ;)
Queste tovagliette sono semplicissime, ritagliate da un pannello che ho comprato direttamente dalla Gran Bretagna.Mi piacciono perché con quel caffè disegnato sopra sanno proprio di Italia, però hanno quel gusto così anglosassone....un po' come la sottoscritta!
Alla prossima!

























domenica 9 marzo 2014

Borsetta double face: gufetti e patchwork!

Che io avessi una sfrenata passione per le borsette, questo è risaputo. :) Ma è solo da poco che ho iniziato a cucirle.
Ho fatto qualche esperimento qui, iniziando con i colori marini e poi dilettandomi con il feltro.
Direi che non mi sono fermata, continuo ad agognare di creare la borsa perfetta per me.Che altro non è che un bel tessuto resistente, un bell'interno di cotone coordinato e dei manici similpelle....ah, sì la borsa dev'essere grandicella, adoro perder ore a cercare le chiavi della macchina! ;)
Con uno scampolo di stoffa per gufetti ho ricreato una borsa che avevo fatto quest'estate.Sul retro ho aggiunto altro tessuto coordinato molto resistente.La borsetta è diversa dall'altra, perché stavolta le ho dato una forma un po' più capiente e con maggior profondità.Ho cucito un fondo rigido, ci ho messo la tasca interna e poi ho cucito a mano due manici che ho comprato alla fiera di Vicenza.Come li ho visti me ne sono subito innamorata, ho fatto un po' di mambassa, ma ahimè sempre troppo poco rispetto ai progetti che mi ronzano in testa! 
Spero che vi piaccia, ah sì, se volete sbirciare la trovate in vendita sul mio shop on line! ;)
Ciao Ciao!
























I adore the bags.And all the world, i'm sure, know it. :) 
I stared sewing them very recently, and here are my attemps...
I started last summer working on beach bags, anyway on bags with some marine attitude...;) , i continued with the felter one and then i finished with this one,that i simply adore.
Done with a remnant of howl's fabric ( this bag is double face), inside a cotton green and white fabric, with a pocket and two handles leatherett, that I bought at Abilmente, the Vicenza's Fiera.I love them at first sight, but unfortunately i bought fewer than i should.Ihave so many projects and ideas in my little mind!!!
I hope you enjoy it, if you want is available on my shop on line!
Bye Bye

sabato 1 marzo 2014

Colori del Nord

Un sabato qualunque.Un sabato di pioggia, dopo una settimana davvero primaverile.Non avrei mai pensato di prender in mano la macchina fotografica e scattare un paio di foto alla tavola già apparecchiata per gli ospiti di stasera.Invece poi, ci ho preso decisamente gusto! ;) 
Dal momento che servirò il mio amato pesce, tutto è rigorosamente a tema.Mentre prendevo il set de table, i sottobicchieri autenticamente  francesi, che avevo comprato in Bretagna dopo aver sbavato sulla vetrina del negozio per buoni venti minuti, ho pensato bene di aggiungere...una stella marina a pois, due profuma armadi alla vaniglia (spalmo l'imbottitura di qualche goccia di olio essenziale di vaniglia ..ognuno ha le sue perversioni....!..;)) e un cuoricino di lana cucito recuperando un vecchio maglione irlandese.
Tutti dettagli perfetti per addobbare la casa, per apparecchiare la tavola (metti una sera a cena e metti che servano dei segnaposti)oppure da usare anche come bomboniere(dovrò cimentarmi anche in questo).
La luce tipica di una giornata di febbraio ha aggiunto quel tocco così nordico alle fotografie che mi piace un sacco.Ora vi saluto che il "folpetto" chiama...a bientot!